Liberato impianto dell’Agip: 15 morti

Lagos. L’esercito nigeriano ha liberato ieri con un blitz l’impianto petrolifero Agip a Ogboinbiri, nel sud, occupato domenica scorsa da 12 guerriglieri, che avevano preso in ostaggio 27 persone: 16 dipendenti locali e 11 addetti alla sicurezza. Nell’attacco sono stati uccisi - secondo la Bbc - i 12 guerriglieri, 2 civili e un soldato. Dal 2006 l’area del delta del Niger è teatro di scontri tra il Mend (Movimento di emancipazione del delta del Niger), che vuole un’equa ripartizione dei profitti petroliferi, e le forze governative.