Liberia, diamanti e sangue La Campbell ammette: "Ho avuto alcune pietre"

Al tribunale speciale dell'Aja per la Sierra Leone la top model ha detto di non sapere che venissero dall'ex presidente della Liberia Charles Taylor, sotto processo per il ruolo avuto nella guerra civile

L'Aja - La top model Naomi Campbell ha riferito ai giudici del tribunale speciale per la Sierra Leone di avere ricevuto in regalo "alcune piccole pietre sporche" ma di non sapere che venissero dall’ex presidente della Liberia Charles Taylor. Ruota attorno a un grosso diamante - che l'ex presidente della Liberia avrebbe regalato alla modella - una delle prove decisive per l'impianto accusatorio contro Taylor, sotto processo per il ruolo avuto nella guerra civile che ha sconvolto il paese africano dal 1991 al 2001.

Il dono dopo un ricevimento La Campbell ha raccontato ai giudici di avere ricevuto "due o tre pietre" contenute in una "piccola borsetta di stoffa" nel cuore della notte dopo il ricevimento organizzato da Mandela da parte di due uomini che hanno bussato alla sua porta dicendo "un regalo per lei". La mannequin ha quindi affermato di "presupporre" che queste pietre provenissero da Taylor, anche se le persone che gliele portarono non dissero nulla né lei lo chiese loro. La mattina dopo, a colazione, la "venere nera" raccontò l’accaduto alla sua agente dell’epoca Carole White, di cui "allora mi fidavo", e all’attrice Mia Farrow, e una delle due le disse che "chiaramente" erano da parte di Taylor. La Campbell durante la serata di gala della sera prima era stata infatti alla tavola dell’ex presidente della Liberia.

Incalzata dai giudici Per la Campell, incalzata dai giudici e nervosa in un elegante completo beige e con i capelli raccolti, era "normale" ricevere a quell’epoca "regali nel cuore della notte consegnati da maggiordomi o camerieri" senza sapere da chi provenissero, né poi cercare di scoprirne la provenienza e ringraziare dopo. La Campbell ha negato poi di essere stata successivamente e in ogni modo in contatto con l’ex presidente della Liberia, né di averlo incontrato o lasciato recapiti telefonici durante la cena organizzata da Mandela né tanto meno di averlo cercato di ringraziare per le pietre.

Smentita di Mandela Il Children Fund di Nelson Mandela smentisce Naomi Campbell. "Non abbiamo ricevuto alcun diamante" dalla top model britannica, come da lei sostenuto questa mattina nella testimonianza resa all’Aja al processo contro l’ex presidente della Liberia Taylor. La smentita, riferita dai media sudafricani, è arrivata da un portavoce della Fondazione. Secondo quanto dichiarato dalla "Venere Nera", al termine di una cena nel 1997 ospitata dall’ex presidente sudafricano, Taylor le avrebbe fatto avere alcune "piccole pietre sporche", che lei avrebbe poi girato al suo amico e direttore della Fondazione, Jeremy Ratcliffe.