Libero con l’indulto ritorna a spacciare

I carabinieri della compagnia di Monterotondo hanno arrestato ieri due pregiudicati, un uomo di 31 anni che aveva beneficiato dell’indulto, e la convivente di 28 anni, con l’accusa di detenzione e spaccio di cocaina. Ieri mattina il pusher era stato bloccato e trovato in possesso di mezzo grammo di cocaina, mentre nella sua abitazione gli agenti hanno trovato in un cassetto della camera da letto altre due dosi di droga, per un totale di 250 grammi. Nel garage scovata poi una pistola Beretta, rubata a un imprenditore romano nel 1999, e tutto il materiale per il confezionamento della droga, sostanze da taglio e due bilancini di precisione. Nello stesso box nel 2001 i carabinieri avevano trovato una calibro 7.65. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 750 euro. La coppia era già nota alle forze dell’ordine, erano stati arrestati nel 2003 durante l’operazione «Uova di Pasqua», che portò al fermo di tredici persone e al recupero di dodici chilogrammi di cocaina. L’uomo, originario di Fonte Nuova, era stato scarcerato con l’indulto, ma aveva ripreso subito dopo a spacciare.