Libero in Marocco Mohammed Daki

Mohammed Daki, il marocchino assolto dall'accusa di terrorismo e sabato espulso dall'Italia, è stato liberato dalle autorità di Rabat. Daki è stato liberato per decisione della corte d'appello di Rabat, valutato che «è stato processato da autorità giudiziarie italiane per gli stessi atti che gli sono attribuiti».

Ieri Alvaro Gil-Robles, commissario Ue per i diritti umani, ha rivolto all’Italia la raccomandazione di «accertarsi che l’espulsione degli stranieri considerati pericolosi per la sicurezza nazionale sia controllata ed autorizzata da un’autorità giudiziaria». Il ministero degli Esteri italiano ha replicato che la legge è stata approvata dal 95% dei parlamentari ed è rispettosa dei diritti.