Libero su cauzione l'ex diplomatico accusato di pedofilia

Daniele Bosio era in arresto nelle Filippine

Manila - Daniele Bosio, l'ex diplomatico italiano in stato di arresto nelle Filippine con l'accusa di traffico di esseri umani e pedofilia, ha ottenuto la libertà su cauzione. Lo annuncia Elisabetta Busuito, parte del team di difesa italo-filippino scelto dal diplomatico al momento del suo arresto avvenuto durante un periodo di vacanza, nell'aprile scorso. «La libertà su cauzione - spiega Busuito - in particolare per uno dei due reati di cui Bosio è accusato, quello di traffico di esseri umani, è concessa, su richiesta dell'interessato, a discrezione del giudice solo nel caso in cui non ci siano forti indizi di colpevolezza. Ed ecco perché la decisione di ieri e messa in atto questa mattina è particolarmente importante per l'esito del processo».

Commenti

Raoul Pontalti

Ven, 11/07/2014 - 12:23

Ma come!? Un nostro connazionale del rango diplomatico è in carcere in un paese straniero con un'accusa infamante sostenuta da una donna straniera e nessuno tra i bananas interviene per portare solidarietà? Lo faccio io: spero che Tu sia innocente e che Tu sia stato solo incastrato dalle visioni di femmina con tempesta ormonale da menopausa, ma se hai davvero toccato quei ragazzini meriti di essere impalato. In ogni caso meriti un giusto processo.

angelomaria

Ven, 11/07/2014 - 13:43

lo specchio italico!!what a sadnes and disgustin man canI'be?!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 12/07/2014 - 18:02

pagate e ripagate cari italiani