Il libertino rinsavito «Miguel Manara» apre il Meeting

Si apre questa sera con un capolavoro della drammaturgia tedesca il Meeting dell'amicizia tra i popoli, l'appuntamento annuale che si tiene ogni agosto a Rimini, giunto alla trentesima edizione. Sarà rappresentata alla Fiera di Rimini (Arena D3, ore 21.00) l'opera Miguel Manara, del lituano Oscar V. Milosz (1877-1939), raramente rappresentata in passato. Presentata dallo stesso autore come un «quadro in sei misteri», la pièce è allestita con oltre 50 artisti sul palco tra attori, acrobati, coro e orchestra. Nei panni dei protagonisti ci saranno Gigio Alberti, che sarà il «vecchio» Miguel, Matteo Bonanni, che sarà invece lo stesso protagonista da giovane, e Alice Torrioni, nei panni della fanciulla Girolama.
Milosz cala la storia nel '600 spagnolo e racconta la vita del don Giovanni storico, cavaliere libertino travolto dall'amore per Girolama. Dopo un’esistenza trascorsa alla ricerca di un senso, finisce la propria vita in pace, rifugiandosi nel convento La Caridad di Siviglia. L'allestimento prevede grandi proiezioni su quattro fondali, paesaggi e atmosfere della Siviglia di allora e musiche originali di Marina Valmaggi e Roberto Andreoni. Un altro grande evento in programma, dunque, dopo il successo dell'anno scorso con La straniera, tratto dai Cori da La Rocca di T. S. Eliot.
Il Meeting, che quest'anno ha per tema «L'avvenimento è sempre una conoscenza», prevede un fitto calendario di eventi. Domani sarà in scena Destinazione di sangue, del poeta Davide Rondoni, opera poetico-musicale che racconta l'arrivo di San Paolo a Roma; martedì toccherà al racconto teatrale Testimoni, dello scrittore Luca Doninelli, e nei due giorni seguenti a Etty Hillesum. Cercando un tetto a Dio, adattamento teatrale della vita della scrittrice ebrea olandese morta ad Auschwitz nel ’43.
Ma ci saranno anche appuntamenti musicali. Tra questi, domani l'intervista-concerto con il maestro Ennio Morricone, che presenterà la raccolta di composizioni Musica Assoluta, e che sarà intervistato da Roberto Androni. Mercoledì sarà in scena Enzo Jannacci, che porterà al Meeting di Rimini i suoi più grandi successi, da La vita la vita a Quelli che. Nel programma, che si chiuderà il 29 agosto, seguiranno molti altri eventi (l’elenco si trova su www.meetingrimini.org).