Libia, Ashton a Bengasi dai ribelli anti Gheddafi: "L'Europa è qui con voi"

La responsabile della diplomazia Ue incontra il leader del Cnt Abdeljalil: "L’Unione europea sosterrà la ribellione libica non solamente ora, ma fino a quando i libici lo vorranno". Aperto un ufficio di rappresentanza

Bengasi - "L’Unione europea sosterrà la ribellione libica non solamente ora, ma fino a quando i libici lo vorranno". Da Bengasi, roccaforte dei ribelli, la responsabile della diplomazia europea, la baronessa Catherine Ashton, ha assicurato il sostegno a lungo termine dei 27 al presidente Consiglio nazionale di transizione, Moustapha Abdeljalil. "Arrivando dall’aeroporto mi hanno colpito i manifesti (affissi dai ribelli) con la scritta: 'We have a dream'" ha detto la Ashton giunta questa mattina a Bengasi dove inaugurerà un ufficio di rappresentanza europea.

Dalle parole ai fatti "È un segnale forte dell’Ue che passa dalle parole ai fatti" ha osservato il titolare della diplomazia europea. "Sono molto fiera, a nome dei 27 paesi dell’Unione Europea di essere qui a offrire il nostro appoggio" ha dichiarato Ashton. "Un sostegno che - ha sottolineato da parte sua Abdeljalil - il Cnt chiede per la sicurezza delle frontiere meridionali della Libia". L’Ue - è l’impegno assunto dalla Ashton - aiuterà i libici che si sono ribellati al regime di Muammar Gheddafi nei "settori della sicurezza, dell’economia, della sanità, dell’educazione e e della società civile".