Libia, Gheddafi attacca l'Italia "Salta la collaborazione con l'Eni"

L'annuncio è stato riportato su Twitter dall'agenzia di stampa Reuters ed è stato fatto dal primo ministro libico al Mahmoudi durante una conferenza stampa. Il premier ha detto che la Libia sta ora trattando con imprese russe, cinesi e statunitensi

Tripoli - Il governo libico ha interrotto ogni collaborazione con l’Eni. L'annuncio è stato riportato su Twitter dall'agenzia di stampa Reuters ed è stato fatto dal primo ministro libico al Mahmoudi durante una conferenza stampa.

In trattative con gli Usa Secondo l'agenzia, il premier ha aggiunto che il governo di Tripoli è in trattative con imprese russe e cinesi, ma anche con aziende statunitensi, per nuovi progetti in Libia. Il governo di Gheddafi sarebbe pronto a lasciare che le imprese americane investano nel Paese perché Washington non sta assumendo un ruolo diretto nel bombardamento Nato. L'Eni, come la maggior parte delle altre società petrolifere internazionali con investimenti in Libia, ha sospeso le attività a febbraio dopo lo scoppio delle violenze e della rivolta contro il governo di Gheddafi.