Libia, in tv l'annuncio choc del premier Jibril:"Abbiamo trovato degli ordigni nucleari"

Il premier dimissionario ad Al Arabiya: Gheddafi disponeva di armi nucleari. In settimana arriverà la comunicazione ufficiale dell'Aiea. Intanto il Paese è ancora in balia di vendette e faide tra fazioni

Gheddafi aveva l'atomica. Dieci giorni dopo la morte del Colonnello, il presidente dimissionario del Consiglio di transizione libico Mahmud Jibril comunica ad Al Arabiya la scoperta che sicuramente farà discutere: in Libia sono state trovate armi nucleari. Jibril ha anche affermato che l'Aiea, l'agenzia nucleare per l'energia atomica che fa capo all'Onu, nei prossimi giorni comunicherà ufficialmente il ritrovamento degli ordigni. La dichiarazone choc arriva a 24 ore dalla fine della missione in Libia e in un momento in cui tutti gli osservatori internazionali per i diritti umani hanno lanciato l'allarme per le faide e le vendette che stanno insanguinando il Paese. Nel frattempo prende corpo l'ipotesi di una coalizione internazionale di "volenterosi" che aiuti il paese nel faticoso cammino per la democrazia. Il dopo Gheddafi è ancora una strada molto tortuosa per il popolo libico.