«Libia, Ue debole e incerta»

Il presidente del Senato Marcello Pera spiega che per il caso vignette e dopo l’assalto al consolato italiano di Bengasi, l’Europa non ha reagito ed è stata debole e incerta. «Io non ho visto nessuna riunione - dice alla trasmissione L’Antipatico - non ho trovato una Europa molto fiera di sé che rispondesse a questi attacchi». Ieri Pera ha anche presentato il suo manifesto sulla crisi dell’Occidente. Intanto il ministro della Giustizia Roberto Castelli, dopo aver sottolineato che non c’è nessuna polemica con Fini per il caso Calderoli, dice che il «terrorismo islamico è come il nazismo».