Alla libreria Rizzoli le energie del colore

Inaugura oggi negli spazio della libreria Rizzoli in galleria Vittorio Emanuele la mostra intitolata «Energia Emotiva». I tre artisti in mostra sono accomunati da una intensità emotiva e spirituale ma anche da una ricerca sui temi dell’astrazione e del colore. Tra questi spiccano l’opera di Paolo Manazza che, attraverso una pittura meditativa, si incammina lungo i percorsi dell'Espressionismo Astratto americano di Willem de Kooning e dell'Informale di Nicolas De Staël. L’artista predilige l’accostamento di colori spesso puri per dare forza ad un’immaginario che ha forti richiami con le grandi avanguardie ma che viaggia su un personalissimo filone poetico. Le sue composizioni sono un collage di tinte che evocano la pulizia compositiva delle griglie cromatiche di Hans Hoffman. Così come i reticoli di Paul Klee: una sequenza di pigmenti ora complementari ora dissonanti, sempre alla ricerca di un'armonia analoga a quella dei componimenti musicali. Più irriverente e giocosa la pittura di Antoh dove è facile individuare richiami alla grafica di Joan Miró. L'artista di origine giapponese Midori McCabe evoca invece l'eredità spirituale dell'esperienza del gruppo d'avanguardia Gutai.