Libri e dischi in mostra a Cherasco

Fabio Magliano

Il vinile, il caro, vecchio disco nero a 33 e 45 giri un tempo unico valido supporto per gli amanti della buona musica è divenuto oggi un vero e proprio oggetto di culto, coccolato, cercato, collezionato, a volte trattato come una vera e propria reliquia. E proprio attorno al vinile negli ultimi anni si è sviluppato un autentico movimento destinato a far sbocciare mostre-mercato in tutta Italia, coinvolgendo di volta in volta migliaia di espositori, collezionisti, appassionati musicofili o semplici curiosi, perennemente a caccia dell’affarone, dello scambio più vantaggioso o del «pezzo» ormai introvabile.
E Cherasco, da anni città non certo immune al fascino del mercatino, come testimonia il gran clamore che ogni volta suscitano i suoi mercati dell’antiquariato, non poteva certo lasciarsi sfuggire l’occasione di inserire nel suo programma di avvenimenti una rassegna dedicata proprio alla musica e alla discografia d’epoca. Ecco quindi che domani prenderà vita la prima edizione di un mercato rivolto esclusivamente al mondo delle sette note.
Le vie del centro storico cittadino verranno invase da espositori pronti a offrire vinili d’epoca, introvabili «singoli» e Lp d’annata, ma a testimoniare la vastità di questo «campo» non mancherà chi metterà in vendita anche strumenti musicali, carte e spartiti di composizioni, libretti d’opera, manifesti musicali di rassegne o gruppi che hanno fatto la storia della musica, radio di una volta, oggetti e ricordi appartenenti al mondo musicale. Insomma, materiale in grado di «far gola» a collezionisti, musicisti e curiosi del settore, che amano frequentare mercatini e banchetti dove vi sia la possibilità di reperire qualcosa di particolare e raro che non si trova più comunemente in commercio.
Il Mercato della Musica e della Discografia d’epoca verrà quest’anno affiancato al già affermato Mercato del Libro Antico e della Carta, giunto alla sua undicesima edizione. Questo evento specializzato è stato in grado di riscuotere, negli anni, un successo sempre crescente che lo ha portato a toccare, nell’edizione alle porte, quota 300 espositori, pronti ad offrire: libri vecchi e antichi, volumi fuori commercio, cataloghi di mostre, pubblicazioni particolari per la gioia degli estimatori.
Gli operatori del settore e gli appassionati potranno inoltre trovare bancarelle che che si occupano di restauro dei libri, e poi stampe di ogni genere, disegni di pittori noti e meno noti, manifesti storici, film, poster pubblicitari, collezioni di cartoline, carte geografiche civili e militari e ogni altra curiosità legata alla carta, come le carte telefoniche o da lettere.
Come nelle passate edizioni, partecipano anche alcune società di studi storici con le loro pubblicazioni di storia, scuole e botteghe di restauro dei volumi di altri secoli, veri e propri bibliofili.
L’orario dell’11° Mercato del Libro Antico e del 1° della Musica e della Discografia d’Epoca sarà dalle ore 8 alle 19; si svolgerà nelle centrali vie di Cherasco, l’ingresso sarà libero e gratuito. Anche i parcheggi, ai margini del centro storico, saranno gratuiti e disponibili per oltre 5mila vetture. Con i due di luglio i mercati cheraschesi andranno poi in ferie dando appuntamento agli appassionati al 18 settembre quando si terrà il Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo, senza dubbio tra gli eventi cheraschesi quello più sentito e vissuto.