Libri, il Mulino rilancia i suoi classici in "economica"

La casa editrice bolognese prosegue l'operazione svecchiamento e propone la nuova collana Biblioteca paperbacks che avrà prezzi dai 12 ai 14 euro. Si comincia con una decina di testi fra i quali «Ragioni pratiche» di Pierre Bordieu

Sulla scorta del buon risultato della Storica paperbacks, la casa editrice Il Mulino lancia la Biblioteca paperbacks, nuova «collana di riversamento», come la chiamano a Bologna. I titoli dei grandi classici della casa editrice vengono cioè riproposti in versione più leggera e dunque economica, con prezzi compresi tra i 12 e i 14 euro.

L'operazione editoriale - diretta soprattutto a un certo segmento di librerie - prende spunto, appunto, dalla analoga iniziativa varata tre anni fa di pubblicare i titoli della sezione storica, quelli in versione rilegata, de Il Mulino in Storica paperbacks, una collana di maggiore diffusione e dunque meno costosa. Da allora sono usciti circa cinquanta titoli. Successivamente è stata la volta di «Farsi un'idea», libri di prima informazione, non più lunghi di 120 pagine, sui grandi temi trattati dalle scienze sociali e dalla pubblicistica. Aumenta, dunque, con Biblioteca paperbacks, lo sforzo divulgativo che contribuisce anche a svecchiare e rendere meno accademica e paludata l'immagine della casa editrice.

Escono allora, tutti insieme, una decina di testi, classici come, ad esempio Il posto del disordine (12 euro) del sociologo della Sorbona Raymond Boudon. Un testo pubblicato in Francia nel 1984 e che proprio Il Mulino aveva fatto uscire in Italia l'anno successivo. Oppure quello di un altro grande sociologo, Pierre Bourdieu, Ragioni pratiche (12 euro), pubblicato in Francia nel 1994 e l'anno dopo in Italia dalla casa bolognese.

«L'operazione - segnala Ugo Berti, editor di storia de Il Mulino e dirigente per il comparto comunicazione e immagine - è partita un paio di settimane fa, l'impressione è molto favorevole».