Libro bianco Allarme caccia venticinque morti in cinque mesi

Venticinque morti e 75 feriti in cinque mesi di battute di caccia. Sono i dati dall’Associazione vittime della caccia presentati a Roma nel rapporto sugli incidenti causati dalle armi da fuoco durante la stagione venatoria 2010-2011. Il «libro bianco» delle vittime della caccia, come lo definiscono dall’associazione, presenta una mappa delle province dove sono avvenuti gli incidenti più gravi e una rassegna stampa ragionata. «Un bilancio drammatico che dovrebbe far riflettere tutti», il commento del ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla.