In un libro, gli omicidi-suicidi della Milano nera

Odia il prossimo tuo come te stesso. L’omicidio-suicidio a Milano e provincia (Franco Angeli edizioni, 17,50 euro) è opera della docente di criminologia della facoltà di Medicina dell’Università Statale di Milano, Isabella Merzagora Betsos e della cronista Lorenza Pleuteri. Un libro della Pleuteri è una garanzia per tutti: il coautore è certo che il contenuto dell’opera verrà curato nel dettaglio e si baserà solo sulla verità con la v maiuscola; il lettore capisce di possedere un libro da conservare e, se serve, consultare.
In assoluto la migliore firma tra i cronisti di «nera» del nord Italia (e chi fa questo lavoro con passione, ma non possiede ancora ai massimi livelli i concetti di precisione e scrupolo, non potrà contraddirmi, ndr) Pleuteri non ha mai scritto opere di fantasia e dubito lo farà mai.
Non perché non possieda le doti necessarie: la sua scrittura rivela una non comune capacità di «vedere oltre». Ma solo perché troppo indaffarata (e appassionata) a vivisezionare crimini tra Milano e provincia. Nonchè a fare le pulci agli inquirenti spocchiosi e un po’ superficiali. Beccandoli sempre in fallo.