Licenziamenti Cronos un sit-in di protesta

Il sindacato Ugl telecomunicazioni ha annunciato un sit-in di protesta per giovedì prossimo contro «le inique decisioni dell’azienda di telecomunicazioni di Pomezia Cronos Italia che hanno portato al licenziamento di 33 lavoratrici e che rischiano di lasciare senza rinnovo contrattuale altre 120 dipendenti». «L’improvvisa mancanza di commesse - spiega l’Ugl in una nota - è stata alla base dei mancati rinnovi contrattuali del 31 agosto. E questo nonostante Cronos avesse siglato più di un anno e mezzo fa, un accordo con le organizzazioni sindacali, garantendo la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato alla scadenza di tutti i contratti d’inserimento».
«Poiché l’azienda negli ultimi anni ha continuato ad assumere personale o prorogato contratti di somministrazione - ha concluso - restano forti perplessità sulle motivazioni addotte dalla società in merito ai licenziamenti».