Liceo d’Oria, il peggio dopo di Meglio

Il Liceo d’Oria, considerato il più prestigioso di Genova, cambia preside. Salvatore di Meglio, storica guida del liceo, va in pensione e con la metà di giugno dovrebbe arrivare il suo successore per dare il via al lavoro del prossimo anno scolastico. Di Meglio ha annunciato il pensionamento alla festa dei settant’anni di costruzione dello storico edificio di via Diaz e subito è scattato il toto-preside. Di Meglio non ha voluto fare alcun nome per il suo successore e ha soltanto detto sorridendo: «Molto maschilisticamente sarei felice che fosse un uomo, ma non sarei dispiaciuto se fosse una donna; questo semplicemente perché il liceo ha sempre avuto presidi uomini». E proprio una donna, invece, sarebbe la più titolata a predere il posto di Di Meglio. La professoressa Milena Romagnoli, attualmente al liceo magistrale Gobetti, è una donna di grande cultura e una voce autorevole nel panorama culturale genovese. Tuttavia la sua posizione politica potrebbe, secondo alcuni, danneggiarla nella corsa al d’Oria. Infatti la professoressa Romagnoli è di area centro-destra, ed è consigliere di circoscrizione per Forza Italia nel Levante. Voci incontrollate, quindi, la darebbero per «scavalcata» a favore di colleghi di opposto versante politico, visto che grande parte degli insegnanti sono proprio di sinistra. Sarà comunque un compito del direttore scolastico regionale quello di scegliere il successore di Di Meglio che ha guidato il prestigioso liceo per diversi anni. Un compito importante per continuare a dare al d’Oria il prestigio che ha sempre avuto.