«Al liceo Mamiani comizio a senso unico»

«Hanno parlato bene di Prodi e male di Berlusconi, bene di Veltroni e malissimo di Alemanno, hanno denigrato la medaglia d’oro al valor civile Fabrizio Quattrocchi e il Capo dello Stato, senza contraddittorio. Non è accaduto in una cellula comunista di periferia ma in un noto liceo romano, il Mamiani. Non so chi abbia deciso la celebrazione dell’assemblea studentesca tenutasi stamane, ma spero che il preside accerti che nessun esponente del centrodestra è stato invitato. Sappiano garantire il pluralismo garantendo un secondo incontro tra gli studenti e una rappresentanza del centrodestra. È inaccettabile, in democrazia, che una scuola pubblica divenga teatro di comizi a senso unico». Così Fabio Rampelli, deputato di An, in merito all’assemblea svoltasi ieri al liceo classico Mamiani alla presenza di 300 studenti. «Questa mattina - spiega Rampelli - la sinistra, con la partecipazione dell’assessore regionale Ds Giulia Rodano e con Linda Santilli, del Prc, ha inscenato un finto contraddittorio sul tema delle elezioni politiche e comunali senza interpellare un solo rappresentante della Cdl. Prosegue l’uso indiscriminato della scuola da parte del centrosinistra per fini elettorali».