Il liceo Pilo-Albertelli primo istituto occupato

Inizia la stagione delle occupazioni scolastiche nella capitale. Da ieri mattina è occupato il ginnasio-liceo «Pilo Albertelli» in via Manin a poca distanza da piazza Santa Maria Maggiore. L’occupazione è nata dal rifiuto opposto dalla preside Emilia Marano di ricevere i rappresentanti di istituto tanto che, sempre secondo quanto sostengono gli studenti, il regolamento della scuola è stato siglato senza la loro firma. Gli studenti hanno chiuso con i banchi usati a mo’ di barricata il corridoio in cui si trova la presidenza.