Il Lido ricorda Preminger e Visconti

da Torino

Due omaggi a grandi maestri, Luchino Visconti e Otto Preminger, entrambi a cent’anni dalla nascita, sono tra i contributi del Museo nazionale del cinema di Torino alla Mostra del cinema di Venezia. Torino porterà inoltre alla manifestazione la versione restaurata del Feroce Saladino (1937) di Mario Bonnard. Preminger, morto vent’anni fa, sarà protagonista a Venezia della Settimana internazionale della critica, con la proiezione, il 31 agosto, del film Bunny Lake è scomparsa (1965), recentemente restaurato. Il Museo torinese gli dedicherà inoltre una retrospettiva completa.
Il restauro del Feroce Saladino si potrà ammirare invece il primo settembre, presentato a Venezia dal Museo del Cinema, con la Fondazione cineteca italiana e la Cineteca del Comune di Bologna-Laboratorio immagine ritrovata. Il restauro è stato realizzato con Jaeger LeCoultre, la Biennale di Venezia, la Provincia di Milano e il ministero per i Beni culturali.
L’appuntamento a Venezia per Visconti sarà invece il 2 settembre, quando verranno presentati l’omaggio al regista, in programma a Torino dal 5 ottobre al 3 dicembre, il calendario del Torino Film Festival, dal 10 al 18 novembre, e un altro prestigioso evento in esclusiva italiana, a Torino dal 6 dicembre. La celebrazione del centenario della nascita di Visconti consiste in una mostra fotografica, una retrospettiva completa e due pubblicazioni. La mostra consente di ripercorrere la filmografia di Visconti attraverso 98 fotografie di scena e di set, tra cui alcune inedite. Saranno esposte lungo la rampa elicoidale dell’Aula del tempio e sulla cancellata esterna della Mole Antonelliana. La retrospettiva, intitolata «L’estetica dello sguardo. L’arte di Luchino Visconti», è stata promossa dal centro sperimentale di cinematografia-Cineteca nazionale ed è in calendario dal 5 al 23 ottobre al vicino cinema Massimo.