Lieto fine Il Municipio raccoglie le proteste: nuova viabilità in via Fabrizi

Una storia a lieto fine: gli abitanti di Via Nicola Fabrizi, a Quinto, fanno la pace col Municipio grazie all'impegno degli amministratori e del Giornale. Giovedì pomeriggio, infatti, è stata presentata dall'assessore del municipio Levante al Territorio Massimo Alfieri la nuova viabilità di quel tratto di strada che da corso Europa scende al mare costeggiando i giardini della scuola Nicola Fabrizi. Una storia iniziata mesi fa quando il Comune decide di applicare le rigorose norme del codice della strada alla via. Di fronte al percorso in cui vecchi muri delle antiche fasce coltivate ad ulivi hanno solo in parte resistito ai nuovi edifici residenziali, gli esperti della viabilità incaricati di ridisegnare l'asfalto hanno dovuto destreggiarsi tra limiti minimi della carreggiata, misure dei posteggi, distanze di rispetto e consolidati diritti di proprietà privata.
Il risultato? Strisce pedonali che finiscono contro il muro, dossi artificiali per rallentare la velocità, cartelli di pericolo con tanto di catarifrangenti per segnalare l'uscita dei bambini dalla scuola. Tutto il campionario a disposizione dell'ufficio viabilità sembrava essere stato utilizzato in quei cento metri in cui tra l'altro erano spariti posteggi e l'incolumità dei bambini all'uscita da scuola sembrava sempre più in pericolo, hanno denunciato i residente trovando eco sul nostro Giornale.