Lieve diminuzione per gli incidenti

Gli italiani restano degli spericolati al volante e vantano una media di incidenti stradali tra le più alte in Europa con 8 sinistri ogni 100 auto circolanti. Negli ultimi 5 anni si registra comunque un calo: del 4,1% al Nord, del 3 al Centro e del 2,4 al Sud. Alcune regioni però vanno controcorrente. Secondo i dati dell’Ania in Campania la frequenza dei sinistri sale quasi al 12%; aumenti anche in Calabria, Sicilia e Sardegna. Virtuose invece Veneto, Valle d’Aosta, Trentino e Piemonte. Secondo «Ania Trends», il periodico online dell’Associazione delle imprese assicuratrici nei primi nove mesi dell’anno la frequenza dei sinistri denunciati per il complesso dei veicoli analizzati è stata pari all’8,63%, in lieve calo rispetto a quella registrata nel 2004 (8,71%). Si conferma invece in controtendenza la frequenza dei sinistri nel comparto dei motocicli, che registra un leggero incremento (dal 3,96% al 4,07%).