Capodanno: i trucchi per una lingerie perfetta

La scelta della lingerie per il party di Capodanno può fare la differenza: ecco i consigli per essere al top senza rinunciare alla comodità

Capodanno e lingerie sono parole che per molte donne vanno a braccetto: se la ricerca dell'intimo perfetto può decretare l'ottima riuscita del party di San Silvestro, qualche piccolo contrattempo prima e durante la notte più festosa dell'anno può rivelarsi un vero e proprio incubo. Niente paura però: bastano alcuni trucchi per trascorrere i festeggiamenti senza pensieri.

Il primo pensiero deve sempre andare alla comodità: è vero che la volontà di stupire è molta ma i piccoli fastidi dovuti a un abbigliamento intimo poco confortevole possono diventare alla lunga una vera e propria tortura. Dunque, è importante prediligere reggiseni, slip, bustier e calze che non solo non costringono o scivolano giù ma meglio ancora che vadano in perfetto accordo con l'abbigliamento della serata. Vietatissime quindi bretelle che spuntano dai top, mutandine che segnano nei punti cruciali o collant e calze che fanno rimpiangere di non aver scelto un più pratico paio di leggings.

Comodità non vuole dire necessariamente monotonia: via libera dunque ai colori sgargianti, o come vuole la tradizione il sempre apprezzatissimo rosso fuoco, ai tessuti ricercati e alla fantasia. Se sta bene con l'abito, quel completino intimo che tanto piace ma con il quale non si è voluto osare è perfetto per l'occasione. Interessante è anche la scelta di maliziose trasparenze e dettagli gioiello in primo piano; senza volere a tutti i costi esagerare, un tocco di sensualità in più non è che un plus.

Ultimi ma non meno importanti sono i piccoli trucchi da portare in borsetta per rimediare a eventuali inconvenienti dell'ultimo secondo. Quando il look è definito, il party è già iniziato e si è ben lontane dalla possibilità di ritornare sui propri passi, basta avere sangue freddo e correre ai ripari con questi piccoli oggetti che possono salvare il Capodanno: smalto trasparente, graffetta, nastro biadesivo adatto a pelle e tessuti, ago e filo.

Se una boccetta mignon di smalto trasparente può bloccare la smagliatura di una calza o un collant durante le danze sfrenate, la graffetta può bloccare dietro alle spalle le bretelle troppo invadenti di un reggiseno. Apprezzatissimo anche dalle vip che spesso vi ricorrono, il nastro biadesivo, invece, è utile per evitare eventuali “uscite di seno” in caso di scollature molto prorompenti. Ago e filo, magari avvolto in una mini spoletta e solo dei pochi colori necessari all'occasione, possono invece salvare da eventuali bretelline strappate o scuciture proprio sul conto alla rovescia.