Pausa pranzo: i cibi da evitare per superare la prova costume

L'estate è sempre più vicina: ecco alcuni consigli pratici e i principali cibi da evitare per rimettersi in forma in vista della fatidica prova costume

La prova costume si avvicina inesorabile e per molti, l’imperativo è rimettersi in forma, a cominciare proprio dall’alimentazione giornaliera e in particolare dalla pausa pranzo.

Chi conduce una vita sempre di fretta corre spesso il rischio di mangiare in modo sregolato e poco salutare, cadendo nella tentazione di mangiare cibi “spazzatura” o difficili da smaltire per il metabolismo.

Un po’ per pigrizia, un po’ per scarsa abilità con i fornelli, è facile cadere in una serie di errori che, se abbinati a una scarsa o del tutto assente attività fisica, possono compromettere seriamente la prova costume. Portarsi il cibo da casa è sicuramente più vantaggioso dal punto di vista economico e in più, offre la possibilità di poter scegliere gli alimenti di proprio gusto, anche in base alla dieta che si sta seguendo.

Uno strappo alla regola può capitare eccezionalmente, ma, soprattutto in questo periodo di preparazione all’estate, sarebbe meglio evitare. Un esempio? I fast food sono da considerare off limits per la pausa pranzo e non solo: è infatti risaputo che, per quanto appetitosi, hamburger e patatine fritte siano cibi calorici ricchi di grassi. Allo stesso modo, bisognerebbe stare alla larga da panini e sandwich confezionati, che nella maggior parte dei casi contengono conservanti, così come dai dolci a fine pasto.

Anche gli estremi troppo salutisti rischiano però di fare “danni”. L’insalata o la zuppa di verdure sono delle alternative light per la pausa pranzo, ma andrebbero arricchite con i legumi, che donano senso di sazietà e forniscono il giusto apporto proteico per affrontare il pomeriggio con energia. Attenzione inoltre a non esagerare con i condimenti: niente salse o salsine, mentre l’olio d’oliva (preferibilmente extra-vergine) quanto basta perché non bisogna dimenticare che è calorico.

Un altro grande classico della pausa pranza è la pasta. In generale, sarebbe raccomandabile preferire le proteine ai carboidrati, soprattutto per evitare il classico abbiocco pomeridiano, ma se proprio non si riesce a rinunciare al piatto di pasta, si consiglia almeno di preferire quella integrale.