Perché la routine ci fa vivere meglio

La routine è una sorta di “coperta di Linus” che ci fa sentire protetti e in armonia con noi stessi e il mondo che ci circonda. A sostenerlo sono le neuroscienze che dimostrano quanto la routine ci faccia vivere meglio e meno stressati

Avere una routine di sane abitudini ci consente di vivere meglio e raggiungere un ottimo livello di soddisfazione e serenità personale.

Secondo le neuroscienze le azioni rituali e codificate che abbiamo radicato nel tempo ci fanno sentire più performanti. Ci donano un inedito senso di protezione e autoefficacia. Sono un valido sostegno per placare le ansie, le inquietudini e lo stress quotidiano.

La routine è come una sorta di “coperta di Linus” che ci avvolge e ci fa star bene e in armonia con noi stessi e col mondo che ci circonda. Ogni gesto che caratterizza la routine diventa un rituale e un valido antidoto all’inquietudine. Nella società odierna, in cui dilaga il caos e la frenesia incontrollabili, godere della propria routine è di vitale importanza per affrontare tutte le difficoltà con una marcia in più. Lo stress derivante dagli impegni, dal tran tran giornaliero aumenta drasticamente il livello di cortisolo nell’organismo. Ciò a lungo andare può comportare gravi rischi per la propria salute psico- fisica.

Elevati livelli di cortisolo nell’organismo riducono le capacità cognitive a causa della riduzione dell’ipotalamo. Si registrano così scarsa concentrazione e la riduzione delle capacità di memoria. Al contrario, le neuroscienze hanno dimostrato che la routine con i suoi ritmi abitudinari e ripetitivi stimola un’equilibrata produzione dell’ormone della crescita chiamato HGH. Uno degli aspetti rilevanti dell’equilibrio dell’ormone della crescita nel nostro organismo è l’aumento del metabolismo del grasso che consente al nostro organismo di risparmiare glucosio. Solo così si riduce la produzione di insulina e si riesce a gestire efficacemente il senso incontrollabile dell’appetito.

La routine migliora la qualità del sonno. Essa contribuisce infatti a creare una corretta alternanza del sonno e della veglia. Di conseguenza concedersi un sereno e qualitativo riposo ha degli effetti positivi. Dormire bene migliora la produttività e l’efficienza nel lavoro e nello svolgimento delle attività durante le nostre lunghe e frenetiche giornate.