Lo stress, responsabile del calo del desiderio sessuale

Una coppia su tre dichiara di non fare sesso. Il dati più allarmanti riguardano le giovani coppie sempre più vittime di problematiche legate al lavoro e al quotidiano. Lo stress psicologico si conferma il principale responsabile del calo del desiderio sessuale

Il sesso è l’ingrediente che manca nelle coppie che stanno insieme da circa cinque anni. A dimostrarlo è uno studio condotto da psicologi e analogisti di Anima Select.

Il 34% delle coppie non ha più una vita sessuale oppure ne ha una molto sporadica. Non si parla solo di ultra-settantenni ma anche e soprattutto di uomini e donne giovani, sotto i 50 anni, che vivono un disagio emotivo che porta ad un effettivo calo del desiderio. I dati sono allarmanti soprattutto se si analizzano i comportamenti sessuali delle nuove generazioni. Secondo lo studio dell’Anima Select sono soprattutto i giovani hanno scarsa intimità sessuale. E’ un dato apparentemente paradossale se si considera che nell'epoca in cui odierna dilaga una sessualità facile, aperta, disinibita.

Chi rifiuta il sesso è l'uomo e non la donna, che è quella che invece "subisce" l'assenza di sesso all’interno della coppia. Ed è anche importante sottolineare che sono prevalentemente le coppie con un alto livello socio-economico ad avere questo disagio, un problema che se non risolto si aggrava.

Nella maggior parte dei casi analizzati, le coppie non fanno sesso soprattutto per cause psicologiche, quali la mancanza di autostima e i dubbi sulle proprie capacità di soddisfare il partner, le fobie sessuali e i dubbi sulle dimensioni e sulla forma dei propri genitali, gli sbalzi del tono dell'umore. A preoccupare sono soprattutto le problematiche lavorative e di vita quotidiana che generano ansia e stress.

Per recuperare una vita sessuale soddisfacente occorre lavorare su una buona comunicazione e condivisione dei propri desideri e delle proprie emozioni all’interno della coppia. Bisogna educare il partner all’empatia Gli sessuologi ribadiscono che è di vitale importanza imparare gestire i conflitti all'interno di una coppia in modo che diventino solo momenti stimolanti di crescita. Occorre evitare gli errori più comuni che fanno diminuire l'apprezzamento del partner e a sbarazzarsi delle abitudini che normalmente portano alla morte naturale emotiva di una relazione.