Lifestyle, fra i trend di HoMi il ritorno al salotto Anni Ottanta

Nuove tendenze, gusti che cambiano si scoprono al Salone degli stili di vita di Fiera Milano che si tiene dal 26 al 29 gennaio. Da Italian'ness a Sensorial Tactility, i focus di Wgsn analizzano le contaminazioni fra antico e moderno e i progetti dedicati allo star bene nella casa

La relazione fra gli accessori per la casa e chi la vive guarda alle nuove tendenze del lifestyle, ai gusti che cambiano, al design, alla piacevolezza d’uso, al senso di benessere. Temi particolari che a HoMi, il Salone degli stili di vita di Fiera Milano che si tiene dal 26 al 29 gennaio, sono declinati attraverso l’analisi di tre macrotendenze, realizzata con la collaborazione con Wgsn, società leader a livello internazionale in ricerche e analisi di mercato, anticipazioni e studi delle tendenze nei settori del design e della moda.

Osservatorio privilegiato che si presenta nell’area “esperenziale” HoMi Trends (Pad. 10) che offre ai visitatori l’opportunità per vivere attraverso la sensorialità le tendenze che stanno cambiando il mondo dell’oggettistica e dell’accessorio. La ricerca di Wgsn è anche un’utile guida per comprendere i gusti dei consumatori e anticiparli con proposte mirate. Gli operatori potranno partecipare ai workshop di presentazione dei dati, che si svolgeranno il 26 e 27 alle 11.15).

ITALIAN’NESS: IN SALOTTO TORNANO GLI ANNI OTTANTA

Il saper fare italiano è un valore importante dello stile e unisce tradizione e anime del Paese creando una cultura formale che unisce ruralità e razionalismo metropolitano, eleganza ricercata e forme semplici e naturali, ispirate, da una parte alle linee tratte dallo stile industriale, essenziale e deciso, dall’altra dal disegno semplice dettato dal passato degli oggetti, immediatamente utili, delle vecchie case di campagna. E l’ultima evoluzione, ad esempio, del concept del salotto di casa.

THE GOOD LIFE: FORME ANTICHE NEL NUOVO VILLAGGIO GLOBALE

La progettazione è finalizzata allo “star bene”, tra comfort e armonia delle forme sottolineata da forti legami con la natura e con la tradizione. La celebrazione del nuovo villaggio globale spinge il design a ritrovarsi nelle radici della vita di comunità, abbattendo il muro digitale della condivisione social.
Negli ambienti si respira aria di casa e i materiali rinsaldano il rapporto con la natura e il rispetto dell’ambiente anche con l’utilizzo di prodotti riciclabili. Le texture sono grezze, derivate da materiali compositi, poco lavorati, ruvidi e porosi.

SENSORIAL TACTILITY: AMBIENTI E OGGETTI EMOZIONANO

La dimensione dell’incontro tra un oggetto e le emozioni di chi lo vive attraverso i sensi, con il design che emoziona e trasmette sensazioni positive sono gli elementi chiave della Sensorial Tactility dove il corpo è al centro dell’esperienza, vive l’ambiente e i suoi oggetti con i cinque sensi. Ecco allora oggetti che raccontano storie e diventano elementi in cui ci identifichiamo. Colori e forme giocano con la fantasia, uniscono gli opposti: colori chiari e colori scuri, toni opachi e lucidissimi. La luce disegna superfici e profili. Le forme sono pensate per piacere e sedurre.