Il lifting senza bisturi Ecco il massaggio che cancella le rughe

Joanna Hakimova, russa, ha imparato la tecnica dall’estetista ufficiale della signora Putin: «Non uso aghi, ma solo le mie dita»

Elena Jemmallo

da Milano

«Le mie mani hanno più potere di qualsiasi macchina nuova». Joanna Hakimova, la donna che ha portato in Italia il lifting senza bistuiri, è assolutamente sicura dell’efficacia dei suoi trattamenti. Ne è così certa che ripete questa frase, anche a costo di sembrare una che pecca di presunzione. Poi la si guarda in faccia e restano pochi dubbi sulla verità di quello che dice: l’anagrafe segna 42 anni, ma il volto è quello di una ventenne e nemmeno l’occhio critico (e invidioso) di un’altra donna intravede il minimo segno dell’età. Lei invece, nelle sue interlocutrici, trova una miriade di pieghe e rughe già formate o, peggio ancora, in agguato. Ma allo stesso tempo ha anche la soluzione, facile, veloce, indolore e a portata di tutti i portafogli (o quasi). E dice: «Per le tue rughe bastano un paio di sedute di massaggi».
È questo il suo cavallo di battaglia: curare gli inestetismi della pelle (non solo rughe, ma anche acne e difetti vari) con le mani. Utilizza una serie infinita di creme e prodotti, che ordina da ogni parte del globo: da Israele, dagli Stati Uniti e, ovviamente, dalla Russia, la sua terra natale dove ha studiato e ha imparato molte delle sue tecniche innovative. Ma il suo asso nella manica è il «massaggio metabolico», in grado di eliminare in modo visibile le rughe già in una sola seduta di un’ora.
La Hakimova ha studiato biologia a Mosca prima di dedicarsi agli studi di estetica, ottenendo il Master Viso. Ma l’abilità prodigiosa delle sue mani è soprattutto frutto degli insegnamenti della nonna materna, una sorta di medico «popolare» che univa cure naturali con credenza religiose. Nel suo bagaglio di conoscenze vanta anche gli insegnamenti della scuola Juna di massaggio tibetano senza contatto. Una tecnica nota a livello internazionale anche per essere stata utilizzata dall’ex Presidente russo Breznev. Dopo aver terminato la sua scuola ha continuato la pratica da sola, lavorando dal 1993 come professore di fisiologia all’Università di Mosca. Tra la sue maestre (e carissime amiche) anche la massaggiatrice ufficiale della signora Putin. Una guru del lifting senza bisturi che le ha insegnato il massaggio metabolico che riesce a restaurare quasi completamente (intorno al 40% la zona della fronte e l’80% quella del contorno occhi) i segni dell’età sul viso. Una tecnica che la Hakimova ha portato in Italia nel suo studio milanese (www.mini-lifting.com).
«I risultati sono gli stessi della chirurgia estetica - spiega la Hakimova - senza considerare che io non faccio iniezioni, e non uso tecniche invasive, ma solo le mie mani, che riescono a stimolare e ridare turgore a ogni singolo muscolo facciale». E anche il trattamento non assomiglia in nulla ad un intervento: comincia con una musica rilassante, tipo new age, poi la luce bassa. Un invito ad addormentarsi, mentre Joanna applica maschere calde, creme e massaggia. Il costo? «Circa 80 euro a seduta, da ripetere per 10-15 sedute, a seconda dell’età e del tipo di invecchiamento». Tanto basta per dire di servirsi dello stesso trattamento estetico della signora Putin.