Ligabue, Pagani, Nohavica: eredi di Tenco

Saranno tre grandi nomi della musica a ricevere quest’anno il prestigioso Premio Tenco: Luciano Ligabue, Mauro Pagani e Jaromir Nohavica. La 36esima Rassegna della Canzone d’Autore, in programma a Sanremo dal 10 al 12 novembre, sarà dedicata al suo indimenticato ideatore Amilcare Rambaldi, in concomitanza con il centenario della sua nascita. Un’edizione alla vigilia ritenuta a rischio in seguito ai tagli che hanno inevitabilmente colpito anche il Tenco, che però non hanno evitato l’arrivo di artisti di primo piano.
«Come Comune abbiamo fatto uno sforzo notevole perché crediamo nel Tenco e nella musica» ha commentato il vicesindaco di Sanremo Claudia Lolli. Luciano Ligabue riceverà il premio come cantautore a pochi giorni dall’uscita del suo nuovo triplo cd «Campovolo». Medesimo riconoscimento per Jaromir Nohavica, proveniente dalla Repubblica Ceca, considerato ormai uno dei principali cantautori d’Europa. A Mauro Pagani, storico fondatore della Premiata Forneria Marconi, andrà invece il premio come operatore culturale per i numerosi progetti artistici che hanno caratterizzato la sua carriera. Tutti e tre si esibiranno nella giornata di sabato.
Non mancheranno anche quest’anno le targhe speciali conferite a Vinicio Capossela per l’album «Marinai, profeti e balene», a Patrizia Laquidara e Hotel Rif per l’album in dialetto, a Cristiano Angelini come opera prima e a Roberta Alloisio come interprete. Una tre giorni ricca di appuntamenti, tutti al teatro Ariston, con le esibizioni di molti altri artisti di livello con cantautori del calibro Edoardo Bennato.
Come da tradizione la rassegna proporrà anche momenti culturali diversi con un video ricordo di Amilcare Rambaldi e con la presentazione di due doppi cd del Club Tenco. Ogni giorno della manifestazione, alle 12, sono previste conferenze e aperitivi di incontro con gli artisti, ed uno spazio mostre con esposizione di vignette, fotografie e stampa digitale.