Un ligure al vertice dei Giovani Udc

C’è anche un ligure, ai vertici del Movimento giovanile dell’Udc. È Massimiliano Tovo, 35 anni, da 12 con i centristi, prima nel Ccd, ora nell’Udc. In seguito alle dimissioni della maggioranza dei componenti del Consiglio nazionale giovanile dell’Udc, infatti, il segretario del partito Lorenzo Cesa ha dichiarato decaduti tutti gli organi del Movimento Giovanile, nominando un comitato ristretto per garantirne il funzionamento, con il mandato di gestire il tesseramento in corso e convocare un congresso nazionale per l’elezione dei nuovi organi. Fra i sei membri del comitato anche Tovo, che in passato aveva già ricoperto diverse mansioni sino all’incarico di vicesegretario nazionale giovani Ccd dal 2000 al 2003.
«È una testimonianza di grande fiducia, non tanto rivolta alla mia persona ma io credo a tutto il movimento giovanile dell’Udc della nostra regione, che in questi anni ha lavorato seriamente per dare spazio a una politica seria e responsabile - ha commentato Tovo -. Non credo nei successi individuali, ma in quelli di squadra. Il mandato dell’onorevole Cesa sottolinea la forte attenzione alla realtà giovanile che nel nostro partito cresce giorno dopo giorno assumendo un carattere di grande rilievo e di esperienza unica per chi crede, come noi, che la politica sia prima di tutto un modo per proporre un servizio agli altri in un'ottica di interesse generale». Viva soddisfazione è stata espressa anche da movimento Giovani Udc Liguria.