La Liguria in campo contro la Bielorussia

Monica Bottino

Il caso di Maria, la bambina bielorussa tenuta nascosta dai genitori affidatari affinché non venga riportata nel suo paese dove è stata ripetutamente violentata, ha messo d’accordo destra e sinistra in consiglio regionale. A cinque giorni dalla notizia del caso internazionale l’ufficio di presidenza della Regione ha approvato in maniera unanime un appello al capo dello Stato a favore di Maria: «I diritti dei bambini vengono prima di tutto». L’iniziativa è partita dal capogruppo regionale di An, Gianni Plinio, primo firmatario di un documento dove si esprime solidarietà alla famiglia di Cogoleto affidataria delle bambina bielorussa, si ribadisce la volontà di sostenere ogni iniziativa volta, nel rispetto dei rapporti internazionali a favorire il sistema delle adozioni e dove (...)