La Liguria che fa scappare i turisti a suon di multe

Maria Vittoria Cascino

Fa parte del copione. Che i turisti si riversino copiosi sulla riviera. Che si sparino code e balzelli per piazzare auto e moto a tiro di spiaggia. Che confidino nel cuore grande di chi ringrazia per averli scelti. In cerca di tolleranza dunque, perché i parcheggi non bastano mai e s'arrampicano sugli specchi per infilare almeno una ruota tra la riga e l'aiuola. Per sentirsi a posto con la coscienza, perché così non dovrebbe dare fastidio, sennò il vigile dovrebbe multare tutti. Un'ipotesi via l'altra, verso la spiaggia. E più vanno più si (...)