La Liguria dice «no» agli specialisti del «no»

La politica del «no» costa tanto, costa talmente tanto che nessuno osa dire quanto. Dal Terzo Valico ai No Tav, dall’Acquasola all’ultimo progetto di riqualificazione in periferia sono centinaia le opere che, a Genova come nel resto d’Italia, sono state bloccate da comitati «contro». E con esse si è bloccato spesso il Paese.
A lanciare l’allarme sono stati ieri i giovani costruttori dell’Ance, associazione di Confindustria, riuniti a Villa Lo Zerbino per parlare di economia e soprattutto dell’«arte del non decidere», diventata ormai un vera piaga per il settore edile.(...)