La Liguria enogastronomica si mette in mostra a Finalborgo

Saranno tre giorni interamente dedicati al gusto e agli aromi di Liguria: dagli amaretti di Sassello alla focaccia di Recco, dall’asparago violetto di Albenga all’aglio di Vessalico e ai fagioli di Pigna. Da domani a domenica il borgo medioevale di Finale Ligure ospita il quinto Salone dell’Agroalimentare.
Ben 250 gli espositori che quest’anno partecipano alla rassegna. In programma oltre trenta eventi collaterali. Tra le novità di questa edizione un premio che la Regione e Unioncamere Liguria daranno a cinque categorie diverse: media, ambasciatore dei prodotti liguri nel mondo, azienda al femminile, azienda produttrice di prodotti di nicchia e fattoria didattica/agriturismo.
Il Salone sarà inaugurato alle 15 e si potrà visitare sino alle 20. «L’iniziativa proporrà anche una nuova formula, “Arte & Wine“ - ha spiegato l’assessore regionale all’agricoltura Giancarlo Cassini nel presentare l’evento -. Accanto alla presentazione dei prodotti vinicoli e alle birre saranno esposte anche delle opere d’arte».
«Ma saranno le erbe aromatiche le vere protagoniste del Salone - ha sottolineato dal canto suo Giancarlo Grasso, presidente della Camera di Commercio di Savona - dove si potranno conoscerne e apprezzarne le peculiarità anche attraverso i laboratori che saranno presenti durante l’evento».
Altra novità di quest’anno è rappresentata dalla presenza dei laboratori sulle acciughe.
Presente anche in maniera molto qualificata la produzione floricola invernale della Riviera dei Fiori. In concomitanza con l’apertura degli spazi espositivi presso il Palco dell’Auditorium dei Sapori, tre flower designer del Sanremo Italian Style riproporranno i 5 bouquet realizzati dalla vincitrice del concorso «Bouquet Sanremo», Caroline Bohnert, e consegnati al Festival di Sanremo 2009.
Al lavoro Francesco Bannini (di Genova), Jessica Tua (di Sanremo) e Sabina Di Mattia (di Imperia). I bouquet, realizzati con anemoni, margherite, garofani, calle, ranuncoli, calendule, papaveri e rose, oltre che con foglie e fronde di stagione, rimarranno in esposizione per le 3 giornate di manifestazione.
Nella tre giorni finalese è stato inoltre dedicato uno spazio a un «laboratorio di creazioni floreali da passeggio»: domani dalle 15 alle 20, e sabato e domenica dalle 10 fino alle 20 sarà possibile assistere a esibizioni di composizione floreale. Nello spazio, chiamato «Il fiore all’occhiello», protagonisti ancora una volta i fiori di Riviera e i flower designer del Sanremo Italian Style.