In Liguria feste e cenoni a base di tentati omicidi

Nel consueto «bollettino» di guerra di Capodanno un altro dato tutto sommato positivo arriva dal ridotto numero di incidenti. Il più grave è avvenuto a Genova, in via del Molo intorno alle 2. Un giovane ha perso due dita di una mano a causa dello scoppio di un grosso petardo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, sembra che il giovane, di 23 anni, fosse in compagnia di un gruppo di amici tutti intenti a far esplodere botti. Improvvisamente un grosso petardo che teneva in mano è scoppiato e gli ha maciullato l’arto. Subito soccorso e trasportato all’ospedale San Martino, il giovane è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico che però non ha consentito di recuperare l’indice ed il pollice della mano. Ora il ferito si trova ricoverato. Le sue condizioni generali non sono comunque gravi. E in cinque hanno trascorso l’ultimo dell’anno all’ospedale Sant’Andrea della Spezia in seguito a un violento tamponamento avvenuto nella serata di mercoledì sull’autostrada A12 fra Brugnato e La Spezia.
Sempre alla Spezia invece i festeggiamenti si sono trasformati in un’occasione per regolamenti di conti tra stranieri. Due ragazzi poco più che ventenni sono finiti in carcere con l’accusa di tentato omicidio, altri due all’ospedale in prognosi risevata. È l’epilogo del capodanno di sangue spezzino di un nutrito gruppo di dominicani che festeggiavano il nuovo anno ballando e bevendo ad un locale sul molo Italia, un barcone in cui si fa musica. Verso le sei di ieri mattina, tutti stanchi e alticci, due gruppi sono venuti alle mani per futili motivi. Poi, fuori dal locale due giovani hanno estratto un coltello ed hanno aggredito due avversari. La gelosia sarebbe invece alla base di un accoltellamento avvenuto nel quartiere di via Torino, sempre alla Spezia. Protagonisti due cittadini romeni, un uomo e una donna, non legati da vincoli di parentela diretta. Entrambi sono rimasti feriti, ma l’uomo in maniera superficiale. La lite è avvenuta in una privata abitazione, durante la cena di Capodanno. Due stranieri sono rimasti feriti nella notte anche a Sanremo nel corso di altrettante risse, una tra marocchini con un giovane di 24 anni, accoltellato alla gola, l’altra, ieri all’alba tra romeni.