An, in Liguria l’Alleanza c’è solo nel nome

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l’altolà alla moschea genovese intimato da Gianni Plinio, capogruppo di An in Regione, e Gianni Bernabò Brea, consigliere comunale, dopo gli arresti di Perugia. Neppure 24 ore dopo, ecco la smentita ufficiale del partito, sotto forma di un comunicato di fuoco vergato da Eugenio Minasso, coordinatore regionale, e da Gianfranco Gadolla, presidente provinciale. In sintesi: «Plinio e Bernabò Brea parlano a titolo personale e non rispecchiano la posizione del leader nazionale Fini in tema di Islam». Neppure il tempo di prenderne atto, che arriva l’interrogazione dell’onorevole Gasparri al ministro dell’Interno per sapere «quali misure intenda assumere in riferimento alla presenza di moschee a Genova e in tutta la Liguria e quali iniziative intenda in complesso adottare dopo i fatti di Perugia che non appiono isolati (...)