La Liguria non resiste alla Resistenza e regala soldi alla Toscana

La Liguria rilancia. E pensa a un incremento di 130mila euro per le spese per l’affermazione dei valori della Resistenza. «È scandaloso - affermano i consiglieri regionali Gianni Plinio e Matteo Rosso (Pdl) -, dopo la figuraccia rimediata dalla giunta Burlando per i manifesti taroccati sul 25 aprile si arriva al punto di aggiungere altri soldi ai 300mila già stanziati per iniziative resistenziali». Secondo i due consiglieri «sconcertante è lo stanziamento di ben 50mila euro per il restauro del museo della Resistenza di Fosdinovo». Che, detto tra parentesi, non è nemmeno in Liguria ma in Toscana, in provincia di Massa. «A fronte di contributi così rilevanti vorremmo conoscere nel dettaglio - spiegano Plinio e Rosso - tutti i soggetti e tutte le iniziative finora finanziate dalla Regione e acquisirne la rendicontazione». E propongono di «dirottare» i 130mila euro a favore dei terremotati abruzzesi o ai liguri bisognosi.