Liguria protagonista in tavola

Basilico, aglio, olio extravergine di Liguria, sale, pinoli, formaggio pecorino e grana: sono i tradizionali, insostituibili sette ingredienti del pesto autentico che saranno esposti da venerdì a domenica nel centro storico di Lavagna per «Pesto e dintorni», rassegna gastronomica dedicata al condimento ligure per eccellenza.
La manifestazione, che presenta 80 produttori in 7 aree espositive distribuite su 1.500 metri quadrati, è stata presentata ieri in Fiera, nell’ambito del 48° Salone Nautico, quasi a voler ulteriormente sottolineare - lo conferma fra gli altri l’assessore regionale Margherita Bozzano - la vocazione internazionale dell’enogastronomia e del turismo ligure. Con il pesto in funzione «trainante»: sono circa 120 - precisa il presidente della Camera di commercio Paolo Odone, fra i più entusiasti sostenitori e promotori dell’iniziativa - le aziende del basilico in Liguria, di cui 35 certificate col marchio Dop-Denominazione d’origine protetta.
Nell’ultimo anno la superficie coltivata dedicata al principale ingrediente del pesto ha sfiorato i 120 ettari, di cui 60 assoggettati in piena area e 9 in serra dalle aziende Dop. I chili raccolti sono stati più di 1 milione e 700mila, il numero di piante quasi 24 milioni, per un totale di 4 milioni e 400mila mazzetti (quelli che contengono un paio di piante) e 140mila bouquet (più «scenografici», contenenti una ventina almeno di piantine. «Pesto e dintorni» si snoderà a Lavagna offrendo degustazioni, mostre, corsi (tra cui quelli tenuti dal giornalista ed enogastronomo Virgilio Pronzati) e seminari, ma anche arte e musica.
Non solo pesto, dunque, per visitatori; nei «dintorni» ci saranno pasta, vini, pesce e ogni prelibatezza tipica ligure. Novità dell’edizione 2008 saranno i premi «Pesto e dintorni» dedicati a cinque categorie: il giornalista enogastronomo, il ristoratore, il produttore di pesto, il coltivatore di basilico e quello «speciale» al miglior diffusore della cultura del pesto nel mondo. La Liguria, inoltre - ci tiene a ribadire Margherita Bozzano -, si prepara ai Campionati Mondiali del Pesto programmati nella primavera 2010. Alla presentazione della manifestazione hanno partecipato anche l’assessore, vicepresidente della Provincia Marina Dondero, il segretario dell’Unioncamere Romano Merlo, Luca Fontana, e il vicesindaco di Lavagna Mauro Caveri.