La Liguria si mette in gioco con gli stranieri

La magica e rarefatta Portofino di Michelangelo Antonioni e Wim Wenders in «Al di là delle nuvole», la Genova raccontata da Silvio Soldini in «Agata e la tempesta», le immagini di una lontana estate a Spotorno ne «La spiaggia» di Alberto Lattuada. Sono alcune delle tappe liguri del percorso fra le regioni che Cinecittà Holding ha scelto di inserire in «Italiana», un grande progetto sul rapporto tra il cinema italiano e il paesaggio per promuovere entrambi all’estero.
La rassegna «Italiana» sarà presentata nelle principali capitali mondiali nel corso del 2006-2007, il cuore dell’evento sarà una retrospettiva con una selezione di 64 film dal 1945 ad oggi, con copie ristampate, restaurate e sottotitolate da Cinecittà Holding. La Liguria sarà rappresentata da due pellicole: «Achtung! Banditi» di Carlo Lizzani (1951) con Andrea Checchi, Gina Lollobrigida, Giuliano Montaldo, e da «La spiaggia» di Lattuada (1954) con Martine Carol e Raf Vallone.
Del progetto fa parte anche il volume «Il cinema attraversa l’Italia» (Electa-Cinecittà Holding) curato da Stefano Della Casa. La Liguria è presente attraverso le foto di tanti storici set con la scheda di tutti i film girati nella nostra regione.
«All’indomani del varo del disegno di legge sul cinema che prevede la nascita di una film commission regionale - ha spiegato l’assessore alla Cultura della Regione Fabio Morchio durante la presentazione svoltasi a Roma - l’inziativa di Cinecittà Holding è, per la Liguria, un formidabile biglietto da visita che grazie al cinema e ai tanti set ospitati avrà un posto di rilievo in una importante rassegna culturale, promozionale e turistica a livello internazionale. Il fatto poi che Italiana farà tra qualche mese il suo debutto in Cina, Paese che sta intensificando i suoi interessi verso l’Italia, sarà un’ottima vetrina promozionale».