«Lillà e Bandiera» fra mito e passione

Lillà e Bandiera sono i protagonisti dell’omonimo romanzo di John Berger (presentazione e traduzione di Maria Nadotti, editore Bollati Boringhieri), travolti da una tenera e ardente storia d’amore a Troia, città mitica, sintesi di tutte le metropoli moderne. Luogo di illusioni e promesse – successo, guadagni, progresso, libertà, emancipazione dal lavoro della terra e dall’incubo della fame – Troia è ricca per i ricchi e i potenti, povera e inospitale per i poveri. Discendenti dei contadini e dei montanari che a metà del secolo scorso hanno lasciato il loro luogo d’origine in cerca di lavoro, Lillà e Bandiera sono nostri contemporanei, ma la città-sirena non li prevede e non offre loro sopravvivenza.