Lilli Bertone, l’asta di auto e il «tradimento» di Giorgetto

Nei bar chic di Torino e tra gli appassionati di automotive l’argomento di discussione, in questo fine settimana, riguarda lo sforzo che Lilli Bertone ha compiuto per tenere con sé le 70 automobili storiche parcheggiate nel museo dedicato al marito Nuccio. La tenace Lilli ha sborsato 2,2 milioni per aggiudicarsi l’asta alla quale ha partecipato - e qui in tanti si sono stupiti - quel Giorgetto Giugiaro allievo prediletto proprio di Nuccio. Giugiaro, accasatosi da un anno in Volkswagen, ha mollato al primo rilancio. A Torino, la partecipazione di Giorgetto ha suscitato perplessità e interrogativi. «Mai la vedova Bertone si sarebbe immaginata di trovarsi contro il pupillo di Nuccio», dice un amico di famiglia. Chissà quale era il suo progetto. Tenersi il «tesoro» o portarlo a Wolfsburg per omaggiare Vw?