Limiti di potenza per le supercar Il ministro: «Ci sono resistenze»

La polemica sulle cosiddette stragi del sabato sera si ripete puntuale a ogni drammatica notizia di incidenti con vittime giovanissime. Da più parti si invocano limiti alla guida di «supercar» con centinaia di cavalli da parte di guidatori inesperti. Ma la strada di porre un limite a velocità o potenza delle auto sembra difficilmente percorribile. «Ci sono molte resistenze», ha ammesso il ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi, tacendo sulla provenienza delle pressioni. Il ministro parla allora di accesso «graduale» alle auto con prestazioni maggiori.