Linate e Malpensa chiusi Poi ritardi e voli cancellati

Linate e Malpensa sono stati chiusi ieri mattina a causa dell’abbondante nevicata che per oltre 36 ore ha imbiancato Milano. Lo scalo milanese e quello varesino sono stati poi riaperti, ma parecchi voli sono risultati cancellati, e molti altri sono partiti in ritardo.
Le biglietterie delle compagnie aeree hanno cercato di tenere sotto controllo la situazione spostando i passeggeri dei voli cancellati su voli in tarda giornata, mentre gli addetti al «servizio passeggeri» di Sea si sono impegnati a fornire informazioni. A Linate i primi due voli partiti alla riapertura nel pomeriggio sono stati un Lufthansa per Francoforte e una Tap per Lisbona. A Malpensa sono atterrati l’El Al da Tel Aviv, la Tam da San Paolo e l’AirOne da Chicago. Il traffico aereo, in ogni caso, per tutto il perdurare delle avverse condizioni atmosferiche è stato fortemente ridotto. Sea ha consigliato ai passeggeri, prima di recarsi in aeroporto, di contattare la propria compagnia aerea per verificare l’operatività del volo.
Sono decine i voli cancellati negli ultimi giorni per il maltempo, anche per problemi che si sono verificati nei maggiori aeroporti europei, non solo in quelli lombardi.