«Linate, stop ai voli postali notturni»

Claudio De Carli

Chiudiamo Linate di notte. Cosa non si farebbe per tenere in vita il nostro city airport? La guerra del rumore sembra solo ai preamboli.
Il presidente dell’Enac Vito Riggio prende atto come Sea, la società di gestione dello scalo, gli garantisca la sicurezza sull’aeroporto e quindi la possibilità di continuare a svolgere sia i voli dell’aviazione generale, sia quelli dell’aviazione commerciale. E nel frattempo afferma nuovamente, se mai ce ne fosse bisogno, che l’impegno di questa affermazione ora grava tutto sulle spalle di Sea e Enav, l’ente nazionale di assistenza al volo. Di fatto Enac diventa controllore delle misure che adotta Sea per la sicurezza di Linate, così come impongono le nuove regole per i city airport, cioè per gli aeroporti situati in prossimità di agglomerati urbani.
Ma intanto tiene vivo il problema dell’inquinamento acustico, uno degli aspetti più delicati anche per la Commissione europea. (...)