"Lincoln", un cast pieno di attori da Oscar

Per il suo film Spielberg ha già contattato Daniel Day Lewis. Sono attesi De Niro, Swank e Hoffman

New York - Il film biografico sul presidente americano Abramo Lincoln, che Steven Spielberg comincerà a girare tra meno di un anno, potrebbe diventare la pellicola a maggior contenuto di Oscar della storia di Hollywood. La DreamWorks Studio, la casa di produzioni di Spielberg, ha annunciato che il regista sta selezionando, a gran velocità, il cast. E che Lincoln verrà girato nell’autunno 2011, diventando così a tutti gli effetti la prossima pellicola a cui Spielberg si dedicherà, prima di immergersi nella produzione di Robopocalypse.

Il regista ha già confermato che il ruolo di protagonista del biopic andrà al due volte premio Oscar Daniel Day Lewis. E mentre Spielberg nei giorni scorsi ha visitato lo splendido paesino di Richmond, ricco di storia, e pare deciso a girare proprio in Virginia il suo nuovo kolossal sul sedicesimo presidente degli Usa, le speculazioni sul resto del cast ne farebbero il film più ricco di divi da Oscar della storia.

Dopotutto Spielberg ha nel suo cachet due statuette dell'Oscar (Schindler’s list e Salvate il soldato Ryan); poi ci sono già i due Oscar di Lewis e un copione che non è da meno. Il biopic sarà difatti l'adattamento di Tony Kushner del best seller storico Team of Rivals, scritto dal premio Pulitzer Doris Kearns Goodwin.
Quale altra star e quanti altre statuette verranno ad aggiungersi al cast? Alcuni critici, tra cui quello del settimanale Entertainment Weekly, sono convinti che i finalisti per ogni ruolo del cast già ci siano. Adam Vary scommette che per il ruolo della moglie del presidente assassinato, Mary Todd Lincoln, Spielberg stia scegliendo tra Hilary Swank (2 Oscar) e Kate Winslet (1). Il ruolo di William Henry Seward, fedele segretario di stato di Lincoln, potrebbe andare a Robert De Niro (2) oppure Tommy Lee Jones (1). Ci sarebbero poi Dustin Hoffman (2) e Jack Nicholson (3) in lizza per la parte di Edward Bates, ministro della giustizia e rivale politico di Lincoln nelle presidenziali del 1860. E chi meglio di Philip Seymour Hoffman (1) o di Russell Crowe (1) per la parte del generale Ulysses Grant, leader delle armate del Nord e vincitore della Guerra Civile? Rimane poi la difficile scelta che Spielberg deve fare per portare sullo schermo il ventiseienne John Wilkes Booth, l’attore che aveva ucciso Abramo Lincoln con un colpo di rivoltella alla nuca, e che 12 giorni più tardi era stato catturato e ucciso dalle milizie del Nord. Si dice che il regista stia scegliendo tra Ryan Gosling, Casey Affleck e Adrien Brody (1 Oscar).