Linde in evidenza a Francoforte

Nel primo giorno in cui il New York Stock Excange ha lasciato le vesti di una associazione non profit per operare come società pubblica(che da oggi verrà quotata), gli indici azionari segnano a New York ancora ribasso, con flessioni degli indici inferiori al mezzo punto percentuale. In sofferenza Texas Instruments che arretra dell’1,2% all’annuncio di risultati timestrali inferiori alle attese. In calo i tecnologici, con Jds Uniphase che cede il 4,7% e Broadcom il 2,5%. In Europa male Mosca (meno 5,3%), mentre a Parigi (meno 0,3%) bene Suez (più 1,32%) e Sanofi-Aventis (più 1,2%), in fondo al listino il gruppo siderurgico Arcelor (-2,8%) che ha risentito del calo delle materie prime. A Londra (meno 0,6%) ritracciano pesantemente i titoli minerari Antofagasta (meno 3,85), mentre a Francoforte, rimasta pressoché invariata, bene Linde (più 3,3%) dopo l’offerta su Boc per 12 miliardi di euro. In forte calo Commerzbank (meno 2,5%) e Deutsche Bank (meno 1,34%).