L'India lancia un missile balistico che può colpire Pechino

Bhubaneswar - L'India ha effettuato oggi il test di un missile balistico con capacità nucleare in grado di colpire le città cinesi, da Pechino a Shanghai. Lo hanno reso noto fonti militari. Il missile è l'Agni III (significa "fuoco" in sanscrito). È stato lanciato dall'isola di Wheeler, 180 chilometri a nord di Bhubaneswar, la capitale dello stato dell'Orissa. Si tratta del secondo esperimento di questo genere, quello precedente era fallito.

Testate nucleari L'Agni III può essere dotato di testate nucleari (l'India fa parte del gruppo di paesi che ufficialmente detengono armi nucleari). Ha almeno in teoria una gittata di 4.000 chilometri. Il primo test, nell'estate nell'anno scorso fu un fallimento e il missile non raggiunse il bersaglio. «Il lancio è riuscito ma i risultati finali, ovvero se sono stati realizzati tutti i parametri richiesti, saranno conosciuti solo tra alcune ore», hanno detto le fonti. I missili con capacità nucleare fanno parte per l'India di una strategia difensiva che ha lo scopo di contenere le eventuali minacce rappresentate da Cina e Pakistan.