Linea Milano-Roma: dal 14 dicembre in tre ore e mezzo Ma pendolari al palo

Se l’alta velocità viaggia ormai vicina al traguardo, i pendolari restano al palo. «Non mi risulta nessuna richiesta di potenziamento del servizio da parte delle Regioni, non hanno nemmeno i soldi per pagare i servizi attuali», ha detto infatti l’amministratore delegato delle Ferrovie, Mauro Moretti, puntualizzando che «il servizio universale non dipende da noi ma dalle Regioni, noi diamo il servizio, da parte loro ci deve essere la copertura dei costi ma non possono pensare di pagare meno un treno che non una corriera extraurbana. Attualmente i contributi non coprono nemmeno la metà dei costi degli abbonamenti». «Senza la copertura dei costi, non possiamo erogare i servizi», ha ribadito Fs.