Dopo l'inferno, il successo. La rinascita di Selena Gomez

La pop star torna in vetta alle classifiche Ha da poco rivelato di essere malata di lupus

Tra tutte le teen idol in circolazione, è quella su cui chi scommette vince facile. Ha vissuto l'inferno ma è tornata più pugnace che mai e i suoi fan non l'hanno abbandonata. Dopo un anno di «crisi» Selena Gomez è tornata e ha portato il suo singolo Good For You, che anticipa l'album Revival, in vetta alle classifiche. A 23 anni ha avuto di tutto e di più, è persino stata eletta da Maxim come seconda donna più sexy del mondo ed è ambasciatrice Unicef... Eppure anche su Selena, la bambola pop programmata (e autoprogrammatasi) per essere sensuale e per vivere ventiquattrore al giorno sui social network, sono arrivate le prime palate di fango. È bastato annullare una serie di concerti e dire di volersi prendere una pausa... Così la maghetta della sitcom I maghi di Waverly , l'attrice di film come Monte Carlo , la cantante pop idolatrata da legioni di teenager (Selena ha più di 16 milioni di follower su twitter), la star cresciuta nella scuderia Disney, come Miley Cyrus e Demi Lovato, non ancora segnata da storie di scandali sesso e droga, è stata subito messa all'indice alla prima (ipotetica) mossa falsa.

Selena si ritira per un po'? Qui c'è sotto qualcosa, hanno pensato i media, la droga ha beccato anche lei, è finita in un «rehab» e sta lottando contro l'abuso di qualche sostanza. Non poteva durare, non era la ragazzina acqua e sapone che pensava soltanto alle piccole liti con il fidanzatino Justin Bieber... (quello che prenota l'intero Staples Center di Los Angeles per cenare téte a téte con lei mentre proiettano in esclusiva Titanic ). Insomma dalla sua gabbia dorata Selena Gomez sarebbe caduta, ennesima vittima della triade sesso droga e rock'n'roll... La verità però si dimostra più tragica delle peggiori illazioni. Selena ha raccontato in questi giorni il dramma capitatole poco più di un anno fa: «Mi è stato diagnosticato il lupus e mi sono allontanata dalla musica perché ho fatto la chemioterapia», ha annunciato con coraggio a Billboard , che le ha dedicato la copertina, attaccando poi i media: «Avrei voluto dir loro che non avevano idea di ciò di cui stavano parlando. Avrei voluto dir loro sto facendo la chemioterapia, idioti!». Altro che vizi, Selena è scomparsa perché sta combattendo contro il lupus, malattia cronica che attacca il sistema immunitario, producendo anticorpi che, invece di proteggere da virus e batteri, aggrediscono l'organismo colpendo le cellule, il sistema nervoso, il cuore.

La cantante e attrice è molto amareggiata. «Avrei potuto avere un infarto, sono stata veramente male, non potete nemmeno immaginare quanto». Naturalmente sul web i suoi fan sono impazziti e i loro auguri di pronta guarigione hanno inondato twitter e tutti i siti più importanti. «Sono sempre gentile con tutti - dice delusa la star - e invece gli altri sono cattivi con me. Lavoro da sempre, da quando avevo sette anni, sono ambasciatrice Unicef da quando ne avevo 17. Mi è dispiaciuto tutto questo gossip; è così deludente diventare una storia da tabloid. L'odio, però, mi ha motivata», reagisce Selena, che ha già programmato un nuovo tour mondiale per il prossimo maggio, che partirà dagli States e dal Canada .

Un altro lavoro pop e pop dance, molto fruibile e scanzonato, che cita gli idoli di Selena, in primis l'amatissima Britney Spears e poi Katy Perry, Cheryl Cole e il modern soul di Bruno Mars, un sound che eccita i più giovani ma che - diciamolo - ha spinto Jody Rosen di Rolling Stone a definire la Gomez «una delle cantanti più noiose della sua generazione». Certo non è per adulti o rockettari, ma con la sua freschezza Selena s'è conquistata un pubblico oceanico e fedelissimo che ora la riaccoglie a braccia aperte, un motivo in più per schierarsi di nuovo tra le popstar (senza dimenticare il mondo del cinema e della tv, da novella Jennifer Lopez), lasciandosi alle spalle i brutti ricordi e le amarezze.