La lingua barocca di im per un raffinato noir d’autore

Una storia di degrado metropolitano tinteggiata da sfumature noir e da una lingua alta, barocca, lirica. È quanto propone Riccardo Reim nel suo ultimo spettacolo, intitolato Turbamenti notturni, in scena alla Sala Gassman dell'Orologio solo fino a domenica. In scena Manuele Morgese e Marco Di Nardo danno volto e voce a due barboni che si muovono nel buio della notte, intercettando grida, rumori, oscenità, singhiozzi. Tra solitudine e violenza ecco delinearsi un quadro umano desolato e sofferente, dove persino il delitto viene consumato in bilico tra realtà e finzione, accenti macabri e slittamenti grotteschi. Mentre l’oscurità finisce per avvolgere tutto e tutti. Le musiche originali sono di Massimo Bizzarri. Informazioni: 06.6875550.